Racconto fantasy inventato yahoo dating

Racconto fantasy inventato yahoo dating

Lui ha una cicatrice che parte

Era un vecchio dalle rughe profonde che solcavano la sua fronte ampia. Persino i passi di quella creatura sono silenziosi. La pelle della fronte si aggrottava e distendeva, mentre parlava. Le grandi navi in balia delle onde vennero rovesciate. Una volta pronto, saresti venuto qui e saresti diventato il paladino della qui presente dea.

Suoni minacciosi come rombi di tuono riempivano l'aria. In lontananza si intravvedevano le sagome di navi da battaglia. Lui si nutre di incubi che trasforma in bellissimi sogni.

Mangia piante e uomini, mangia un drago ogni tre anni. Poi c'erano gli altri, quelli che avevano dei compiti specifici da assolvere. Lui ha una cicatrice che parte dalla fronte fino ad arrivare alla guancia.

Poi c'erano gli altri quelli

Chiamai subito per radio per avvisare dell'accaduto, io mi tenevo a circa quindici metri di distanza e potevo vedere bene sia il bambino che avevo davanti sia il punto dal quale era entrato. Le ali sono di diamanti, la lunga coda e le trecce sono arcobaleno. La foschia in cui l'isola era immersa faceva si che sembrasse galleggiare nell'aria.

Le parole avevano un suono familiare. Solo il Grande Padre, con i suoi dieci giovani aiutanti, proseguiva nel suo lavoro, mettendo a rischio la propria vita per la salvezza di tutti gli altri. Poi il difensore, sentendo il pianto del Grande Padre per la distruzione che lo circondava, prese l'iniziativa. Tutto il suo corpo si tendeva mentre si concentrava per cercare di ricordare.

Il suo sguardo era fisso verso la chiesetta di Balai vicino. Gli occhi erano neri e lucenti, profondi. Di fronte a noi si stagliavano, immerse nella foschia, quasi irreali, le cime dell'isola dell'Asinara. Sembrava quasi che lui fosse stato li presente, protagonista della sua storia.

Voleva impadronirsi della terra per regnarvi. Il mare era mosso e le onde si infrangevano rumorosamente sugli scogli sollevando schiuma bianca che ricadeva sulla roccia nuda. Era impossibile non notare la sua pelle scura e secca. Costui si chiamava Bred, era impulsivo ma aveva in mente dei buoni propositi. Le operazioni si susseguivano senza sosta, la voce cantilenante del Grande Padre risuonava per tutto il paese diffondendo quel senso di sicurezza che tanti secoli di storia assicuravano.

Mangia piante e uomini mangia un

Si pescava bene in quei giorni, splendide orate, spigole, scorfani e sardine abbondavano. Era circondato dai suoi dieci allievi.

Sotto le sue quattro zampe ha quattro zoccoli grigi. Ha piccole ali, lunghe orecchie, piccole zampette e un naso umido.